Direttiva ShareHolder Rights II

La presente Sezione riporta le informazioni in merito alle scelte adottate dal Fondo pensione CONCRETO in merito all’adozione o meno di una politica di impegno, secondo quanto richiesto dall’articolo 124-quinquies del Dlgs n. 58/1998 (TUF), introdotto dal Dlgs. 49/2019 che ha dato attuazione in Italia alla Direttiva (UE) 2017/828 (c.d. “Shareholder Rights Directive II”) in tema di incoraggiamento dell’impegno a lungo termine degli azionisti.

In particolare, il comma 1 dell’articolo in questione prevede che il Fondo pensione, al pari degli altri investitori istituzionali, adotti e comunichi al pubblico una “politica di impegno”, che descrive le modalità con cui integra l'impegno in qualità di azionista (segnatamente, con riferimento alle azioni quotate su mercati italiani o dell’Unione europea) nella sua strategia di investimento, mentre il comma 3 consente all’investitore istituzionale di fornire al pubblico una comunicazione chiara e motivata delle ragioni alla base dell'eventuale scelta di non adempiere ad una o più delle disposizioni in questione.

Di seguito gli aggiornamenti della Direttiva ShareHolder Rights II pubblicati dal 18 febbraio 2021

TORNA SU